sabato 21 maggio 2016

I pionieri del tango a Bologna
L'evoluzione delle orchestre tipiche [ con Chamaco ]

1° parte: le caratteristiche di un'orquesta tipica di tango -
2° parte: le prime comunità di tango a Bologna





In questa puntata abbiamo avuto come ospiti numerosi amici da una delle regioni più floride per il tango in Italia: l'Emilia-Romagna.
Bologna è stata una delle prime capitali del tango in Italia nei primi anni novanta, assieme a Torino, Roma, Venezia e Trieste, ed i protagonisti di questo periodo sono stati la radice, hanno dato l'impronta iniziale ad un movimento che poi si è sviluppato in modo così diverso e variegato.

Abbiamo quindi ascoltato le testimonianze di Annalisa di Luzio, Patricio Lolli, Flora Benedetti e Vassily, che ci hanno raccontato la movida del tango nei primi anni novanta, a Bologna ma anche nel resto d'Europa ed a Buenos Aires.

Abbiamo poi avuto un ospite speciale in diretta: Mauro Casadei in arte Chamaco.
Chamaco è un DJ di tango di Rimini, noto per la sua attenzione a diffondere cultura sulla musica e sulle orchestre. Per primo ha avuto l'idea di scrivere su una lavagnetta il nome dell'orchestra che sta suonando la tanda in corso (ed anche la prossima tanda, utile per chi ama organizzarsi in anticipo) e fin dall'inizio della sua attività come DJ nel 2007 ha amato condividere pubblicamente il risultato dei suoi studi sulla storia delle orchestre e degli stili musicali nel tango. Quest'hanno ha tenuto a Genova un ciclo di seminari dedicati a questi argomenti con un ottimo seguito di pubblico di aspiranti DJ e non solo.
Chamaco ci ha intrattenuti in diretta al telefono con una simpatica ed istruttiva chiacchierata sulla musica che si balla in milonga, parlando dell'evoluzione delle orchestre e delle loro caratteristiche.

Nessun commento:

Posta un commento